È in assoluto l’ambiente più vissuto dalle prime luci dell’alba fino a sera tarda….e spesso anche di notte!

Dalla colazione allo spuntino, al pranzo, alla merenda, alla cena si passa sempre da qui per preparare o consumare pietanze. Spesso i bimbi e i ragazzi si fermano sul tavolo in cucina a fare i compiti, a giocare con formine e plastiline, costruzioni…o dipingere con vari colori e acquerelli; gli adulti si fermano qui per qualche appunto, per “fare i conti” delle spese di casa, per un caffè…etc.. Soprattutto oggi dove la cucina si fonde con il soggiorno o il salotto diventando un “living”, si riconferma lo spazio più accogliente e più caldo, lo spazio più versatile, lo spazio che più di tutti accoglie. Essendo così vissuto e frequentato, è anche l’ambiente che più di tutti risente di tutti questi “passaggi”: odori e vapori in cucina, alimenti cotti e crudi, piccoli incidenti di percorso in cucina o con la spesa, opere d’arte del tutto originali realizzate dai bimbi con i colori o le mani e quindi spesso bisogna rimediare a macchie o aloni o più semplicemente si ha voglia di cambiare… Proprio perché vi si trascorre così tanto tempo, potrebbe alla lunga “stancare”; quindi spazio alla creatività nel ritinteggiare le pareti, applicare adesivi e ornamenti, cambiare quadri e accessori e così via. Delle soluzioni creative e variegate ci vengono proposte dalle carte da parati. Le attuali formulazioni sono facilissime da applicare e rimuovere e i materiali sono idonei all’ambiente cucina.

Attualmente c’è vastissima possibilità di scelta di carta da parati per cucina:  tra colori, motivi, texture, abbinamenti e secondo le più recenti tendenze anche gigantografie di quadri e dipinti celebri, foto murali e adesivi sagomati … insomma ce n’è davvero per tutti i gusti e le esigenze.

Articolo precedenteLa ricetta delle Pettole di San Cecilia. VIDEO
Prossimo articoloPetti di pollo in salsa d’arancia