QUESTO PIATTO è dedicato ad una delle mie cucine preferite, la siciliana, e a due ingredienti incredibilmente buoni: il pesce spada, appunto, e il pistacchio di Bronte, qui sotto forma di farina” Tommaso

INGREDIENTI per 2 persone:
1 fetta di Pesce spada da 300 g circa
180 g di Paccheri;
400 g di pomodorini;
2 cucchiai di farina Pistacchi Bronte;
1 mazzetto di Erba cipollina;
Sale e pepe q.b. ;
Olio Extra vergine di oliva;
1 limone;

DIFFICOLTA: media

TEMPO: 40 minuti circa per la preparazione e cottura

PREPARAZIONE E PROCEDIMENTO – Puliamo accuratamente la fetta di pesce spada.Togliamo la pelle, eliminiamo la spina centrale e la parte estrema della pancia.Tagliamo a dadini la parte pulita, tenendola da parte, e tritiamo grossolanamente la parte “scartata”. Mondiamo i pomodorini. Tagliamoli a metà e poniamoli all’interno di una bastardella nella quale aggiungeremo l’erba cipollina tritata, la buccia di mezzo limone grattugiata, gli scarti del pesce, 2 pizzichi di sale, pepe q.b. e un paio di cucchiai di Olio extravergine. Facciamo marinare per una decina di minuti. Riscaldiamo una pentola nella quale verseremo il composto di pomodori. Copriamo e cuociamo per una ventina di minuti. Passiamo con il passaverdure e teniamo da parte la salsa ottenuta.Portiamo ad ebollizione l’acqua nella quale cuoceremo i paccheri.In una pentola antiaderente saltiamo i dadini di spada precedentemente preparati. Una volta dorati da tutti i lati preleviamoli e teniamo da parte.
Trasferiamo i paccheri “cotti abbastanza al dente” nel sugo e completiamo la cottura, magari aiutandoci con qualche cucchiaio di acqua. Aggiungiamo i cubetti di spada e impiattiamo. Completiamo il piatto “spolverizzando” un cucchiaio di farina di pistacchi ed un filo d’olio a crudo.

CONSIGLI: La farina di pistacchi potete trovarla nei supermercati più forniti.

Articolo precedenteCannelloni ai porcini e taleggio
Prossimo articoloLonza con mele e prugne