zucchine

Le zucchine alla scapece sono un contorno sfizioso e saporito dal gusto mediterraneo.

Le zucchine alla scapece sono un piatto tipico della cucina napoletana… si tratta di zucchine tagliate a rondelle, fritte e fatte marinare con aceto. Per insaporire le zucchine a scapece vengono aggiunti aglio a pezzetti e menta fresca a pezzetti.

A Bari e più generalmente in Puglia le chiamano zucchine alla poverella, cambiano i nomi, ma le tradizioni non smentiscono… si tratta di un piatto semplice, povero e buonissimo!

Ma come mai si chiamano “alla scapece”? Da dove deriva il loro nome?

Sebbene una vecchia paraetimologia faccia risalire il termine scapece al latino ex Apicio, dal nome del presunto ideatore, in realtà esso proviene dallo spagnolo escabeche, con cui ormai in diverse parti del mondo ci si riferisce al processo di marinatura nell’aceto

INGREDIENTI

per 4 persone:
1 kg di zucchine
foglie di menta
1 spicchio d’aglio
mezzo bicchiere di aceto di vino bianco
olio EVO
Sale
mezzo bicchiere di acqua

DIFFICOLTA: facile

TEMPO: 30 minuti per la preparazione e cottura

PREPARAZIONE E PROCEDIMENTO – Tagliate le zucchine a rondelle dello spessore di circa mezzo centimetro. In una padella versate olio extra vergine di oliva e fate friggere le zucchine.

Appena dorate, scolatele e asciugate l’olio in eccesso adagiandole su carta assorbente. in un pentolino unite l’acqua e l’aceto e portate a ebollizione. In una coppa unite le zucchine, l’acqua e aceto, la menta, l’aglio sminuzzato. Salate a piacere.

CONSIGLI:Lasciate riposare un paio d’ore prima di servirle in modo che si insaporiscano con i vari aromi.

ChefGir di questa ricetta: Ilaria Trovato [sfoglia le sue ricette]

Articolo precedenteOmelette con funghi e caciocavallo
Prossimo articoloRisotto con barbabietole e gorgonzola