La Burrata è un formaggio fresco a pasta filata ricavato dal latte di mucca.

E’ simile alla mozzarella ma dalla consistenza molto più morbida e filamentosa e viene prodotta nelle Murge, in particolare ad Andria, suo luogo di origine, e in varie zone della Puglia. L’invenzione di questo prodotto è frutto della sapiente arte casearia pugliese ed è in fase avanzata il riconoscimento del marchio comunitario IGP “Burrata di Andria”. Viene prodotta tutto l’anno seguendo i metodi antichi e quindi rigorosamente a mano, dal riscaldamento del latte al confezionamento, passando da filatura, formatura, raffreddamento e salatura.La burrata si presenta come una sacchetto di pasta filata foggiato a mano nel quale include “sfilacci” della stessa pasta filata e panna. L’insieme di panna e “sfilacci” di pasta filata è detto stracciatella. La stracciatella deriva proprio dalle modalità di preparazione del contenuto. La pasta filata viene stracciata a mano a formare dei “lucini” irregolari. Il peso varia da 100 gr a 1 kg e si presenta all’aspetto di colore bianco latte con un involucro spesso circa 2mm. L’aroma riunisce il sapore del latte fresco o cotto, del burro e della panna.