UNA RIVISITAZIONE DELLA “CARBONARA” un grande classico della cucina italiana, riadattato de reso più “leggero” ma altrettanto gustoso e nutriente come l’originale. Il nome deriva probabilmente dai colori del formaggio e dell’uovo, che ricordano il bianco e il giallo della bandiera della Città del Vaticano.

INGREDIENTI
per 4 persone:
400 gr di spaghetti
4 uova
1 cipolla
mezzo bicchiere di vino bianco secco
80 gr. di burro
100 gr. di prosciutto cotto
tre cucchiai di parmigiano reggiano
sale, pepe

DIFFICOLTA: facile

TEMPO: 30 minuti per la preparazione e cottura

PREPARAZIONE E PROCEDIMENTO – Sbucciare la cipolla e tagliarla a fettine molto sottili. Tagliare a piccoli pezzi il prosciutto cotto ed aggiungerlo alla cipolla. Far sciogliere in una padella il burro e poi aggiungere la cipolla ed il prosciutto lasciandoli rosolare; quando il soffritto sarà dorato aggiungere il vino e lasciarlo evaporare a fuoco vivo. In una capace terrina battere le uova col sale sino a farle diventare spumose, poi aggiungere il pepe ed il parmigiano mescolando con un cucchiaio di legno sino a rendere omogeneo il composto. Cuocere gli spaghetti in acqua salata e scolarli al dente nella terrina con le uova, mescolando bene ed aggiungendo poi il soffritto..

CONSIGLI – Gli spaghetti vanno serviti ben caldi accompagnati da un vino bianco secco.

 

Articolo precedenteFalafel mediorientali
Prossimo articoloTorta di mele