melanzane
il cucchiaio d'argento

La melanzana è un ortaggio di colore viola, gustoso e poco calorico, protagonista di tante ricette della cucina mediterranea. 

Le melanzane, pur essendo in sé amiche delle diete povere di calorie, possono risultare bombe caloriche in base alle modalità di cottura: la pasta spugnosa dell’ortaggio assorbe moltissimo il condimento, prestandosi perfettamente ad insaporire e ad arricchire piatti gustosissimi ed ipercalorici.

La semplice cottura alla griglia non è problematica per le diete povere di calorie, poiché la preparazione delle melanzane avviene, in questo caso, senza necessità di olio in cottura. È palese che, cucinando le melanzane in padella, friggendole nell’olio o, ancor peggio, farcendole anche con pomodoro e mozzarella, le calorie crescono esponenzialmente.

Come preparare gli stick di melanzane

Vediamo insieme come preparare questi deliziosi stick al forno, leggeri, croccanti, sfiziosi e saporiti! Possono essere gustati come contorno, come elemento di buffet o aperitivo o anche come antipasto.

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 1 melanzana globosa
  • 2 albumi
  • pangrattato qb
  • 30 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

DIFFICOLTA: facile

TEMPO: 30 minuti circa per la preparazione e per la cottura

PREPARAZIONE E PROCEDIMENTO – tagliate le melanzane a fette di circa 1 cm di spessore, sellatele con sale grosso e lasciatele riposare un paio d’ore: faranno acqua che toglierà l’amaro alla melanzana. Intanto preriscaldate il forno a 180°.

Scolate le melanzane e tagliatele a bastoncini, passatele in un piatto dove avrete sbattuto i 2 albumi. Cospargetele con il pan grattato premendo per farlo aderire bene.

Disponete gli stick su una teglia rivestita di carta forno, cospargeteli con il parmigiano, un po’ di sale e pepe e irrorate cn poco olio. Cuocete in forno per circa 30 minuti

CONSIGLI – per impanare velocemente potete anche metterli in una coppa e cospargerli con un mix di pangrattato, sale e pepe e mescolare con un cucchiaio. Se ci riuscite e avete tempo, girateli a metà cottura.

Articolo precedenteMuffin al cioccolato e arancia
Prossimo articoloPomodorini ripieni di bulgur