Il suo nome, nella lingua degli Incas significa “madre di tutti i semi”. La quinoa, nonostante le apparenze, non è un vero cereale ma una pianta erbacea della famiglia delle chenopodiacee, come gli spinaci o la barbabietola, ed è originaria dell’altopiano boliviano. Si distingue dai cereali per l’alto contenuto proteico e per la totale assenza di glutine. ci sono centinaia di varietà di quinoa: la bianca, la rossa e la nera sono le più coltivate. é ricca di potassio, fosforo e magnesio, ma anche di calcio e fibre. La sua caratteristica principale consiste nel suo singolare contenuto proteico: essa infatti presenta tutti gli aminoacidi essenziali per il funzionamento dell’organismo.

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 200 gr di quinoa;
  • 100 gr di zucchine;
  • 1 uovo (o una patata lessa per i vegani);
  • 4 cucchiai di farina;;
  • olio evo;
  • pangrattato;
  • sale e pepe.

DIFFICOLTA: facile

TEMPO: 40 minuti circa per la preparazione e per la cottura

PREPARAZIONE E PROCEDIMENTO – Cuocete la quinoa in acqua bollente; nel frattempo lavate e grattugiate le zucchine, aggiungetele alla quinoa e cuocete per 5 minuti. Scolate completamente e fate raffreddare. In una ciotola mescolare quinoa, zucchine, uovo (o patata), farina, sale e pepe. Formate con le mani delle polpettine e passatele nel pangrattato. Scaldate l’olio e friggete le polpette fino a doratura.

CONSIGLI – ottime anche al forno

Articolo precedente“La più Bella sei tu”, il 1° Festival Nazionale dell’Oliva da tavola
Prossimo articoloMuffin al cioccolato e arancia